Prodotti farmaceutici
e non solo!

COGITON LONG TIME 20CPS GINKO BILOBA SELENIO VITAMINE C E B MEMORIA COGNIZIONE

 19,90  16,31

Disponibile

Categoria:

Descrizione

INTEGRATORE COGITON LONG TIME 20 CAPSULE
  • Ingredienti Ginkgo biloba, Vitamine C-E-B, Selenio, L-Cisteina, Carnosina, Coenzima Q10, β-carotene Confezione 20 capsule
  • Proprietà Il Ginkgo Biloba e le vitamine del gruppo B aiutano a mantenere le normali funzioni cognitive. Selenio, Vitamina C e Vitamina E aiutano a proteggere le cellule dallo stress ossidativo e contribuiscono al buon funzionamento del sistema immunitario.
  • Modalità d’uso Si consiglia l’assunzione di una capsula al giorno con mezzo bicchiere d’acqua.
  • Avvertenze In caso di assunzione di anticoagulanti e antiaggreganti piastrinici è consigliabile consultare il medico. Non assumere durante la gravidanza e l’allattamento. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni di età.
  • Area Neuro-Psichiatrica
  • Cogiton long time è un integratore alimentare in capsule a base di Ginkgo biloba, Vitamine C-E-B, Selenio, L-Cisteina, Carnosina, Coenzima Q10, β-carotene.
  • Negli ultimi anni è stato posto un livello di attenzione crescente allo stress ossidativo cerebrale. In condizioni normali il danno indotto dai radicali liberi è contrastato da efficienti sistemi antiossidanti. Uno sbilanciamento a favore di sistemi di danno ossidativo rende il cervello particolarmente vulnerabile a causa delle sue peculiarità anatomiche.
  • I principali processi responsabili dei danni a carico delle strutture dell’organismo sono dovuti all’attacco da parte dei radicali liberi.
  • I radicali liberi sono atomi o raggruppamenti di atomi in grado di reagire con qualsiasi molecola di cui è costituita una cellula (persino il DNA!), danneggiandola, con conseguenze spesso disastrose: si hanno alterazioni funzionali seguite da alterazioni strutturali fino alla morte cellulare.
  • Il danno è dovuto al fatto che i radicali liberi sono agenti molto “avidi di elettroni” e si stabilizzano, perdendo la potenziale lesività, solo quando riescono a strappare tali particelle dalle molecole con cui vengono a contatto (azione ossidante).
  • Le molecole antiossidanti sono in grado di contrastare i danni indotti da processi ossidativi attraverso l’inibizione della perossidazione lipidica, la produzione di altri radicali liberi dell’ossigeno, l’apoptosi, la disfunzione mitocondriale, i danni citotossici alle membrane cellulari e i danni ossidativi alle proteine e al DNA.
  • L’utilizzo a lungo termine di sostanze che contribuiscono al mantenimento del bilancio ossidativo potrebbe costituire un’aggiunta essenziale ad ulteriori approcci oggi consigliati nella prevenzione primaria e secondaria del AD e del declino cognitivo lieve.
  • Cogiton long time è un integratore alimentare costituito da Ginkgo Biloba, vitamine del gruppo B, carnosina ed un complesso antiossidante (vitamina E, beta-carotene, vitamina C, coenzima Q10, selenio, L-cisteina) con azione specifica sulla bioregolazione del declino mnemonico cognitivo.
  • In particolare il Ginkgo Biloba ha effetti positivi sulla memoria e le funzioni cognitive e può essere in grado di migliorare il benessere mentale. Migliora il microcircolo cerebrale e favorisce la diffusione di ossigeno e glucosio al cervello. Inoltre inibisce il PAF (Platelet Aggregation Factor) normalizzando il quadro emoreologico cerebrale.
  • Selenio, vitamina C e Vitamina E proteggono cellule, proteine, lipidi e DNA dall’eccessiva ossidazione e contribuiscono al buon funzionamento del sistema immunitario. Inoltre, la vitamina E è associata ad una maggiore resistenza al declino cognitivo associato all’invecchiamento e la vitamina C è essenziale per i processi di protezione della funzione mnemonico-cognitiva. Le Vitamine del gruppo B contribuiscono al mantenimento delle normali funzioni psicologiche. In particolare sono degli ottimi antiossidanti per le membrane cellulari, determinando un effetto protettivo nei confronti di radicali liberi e di altri agenti ossidanti. Riducono infatti i livelli di omocisteina (nota da tempo coma causa di lesione endoteliale i cui livelli possono essere correlati alle modifiche di EEG nei soggetti con Alzheimer) e attivano il ciclo dei pentoso fosfati.
  • Carnosina: Stabilizza la membrana cellulare proteggendola dai processi di perossidazione. Inoltre protegge le proteine cerebrali dalla ossidazione dell’amiloide (Proteina che si forma nel cervello ritenuta un fattore causale del deterioramento cognitivo).
  • La formula è completata da due ulteriori antiossidanti liposolubili: coenzima Q10, antiossidante non enzimatico che tende a rimanere all’interno delle cellule e dal beta-carotene antiossidanti specifici per le membrane cellulari.